Mani di presa speciali progettate e costruite da FORMASS

La mano di presa è uno degli elementi cardine dell'automazione industriale, soprattutto nel campo della plastica, dello stampaggio di leghe leggere e nelle isole di montaggio.
Le mani per robot Formass si dividono in:

  • Mani di presa attive
  • Mani di presa passive

Le prime si suddividono poi in:

  • Mani per presa pezzo: tipologia che prende in considerazione l'asportazione del pezzo da una macchina (che sia da stampaggio plastico o altre).
  • Mani per inserti: hanno lo scopo di immettere un inserto principalmente in uno stampo per iniezione plastica
  • Mani composite, mani che incorporano le due funzioni sopra elencate.

Gli elementi che le distinguono dalle mani di presa passive sono la presenza di elementi di movimentazione come cilindri pneumatici, pinze o altri meccanismi funzionanti tramite elettricità o gas in pressione.
In questo gruppo si considerano anche le mani con ugelli di incollaggio per antropomorfi o cartesiani.
Gli elementi attivi sono controllati dal PLC quindi programmabili e interfacciabili con il funzionamento della pressa o di altri azionamenti.
I materiali principi per le mani di presa sono il carbonio e l'alluminio in modo da garantire l'estrema leggerezza mantenendo la rigidità per ovviare alla ripetibilità di presa.